CENNI STORICI DELL’ISTITUTO FIGLIE DI S. ANNA

Le suore Figlie di S. Anna sono presenti ed operanti a Cercola, dal 1878 quando la chiesa parrocchiale costruita dal Commendatore Domenico Riccardi, era conosciuta come “Cappella Riccardi”.

Annesso alla chiesa vi era il “conventino” voluto per le suore che dovevano beneficare i poveri del comune di Cercola, di cui il Comm. Domenico Riccardi era sindaco.

Egli, tramite Mons. Filippo D’Amico, che già conosceva le Suore Figlie di S. Anna, contattò la fondatrice Madre Rosa Gattorno per avere quattro suore.. “due buone infermiere, una che suoni l’armonium e sacrestana e l’altra superiora” e il 15 ottobre del 1878 vennero a Cercola le Suore.

Nel 1883 il terremoto devasta Casamicciola e dintorni, si pensa così di accogliere le prime orfanelle e, si chiede alle suore di essere “madri ed educatrici” per quelle bambine.

Passano gli anni, la casa si popola di ragazze e giovanette, si pensa allora di ampliare i locali.
Nel 1932 si apre il Noviziato della Provincia religiosa, qui le giovani suore si preparano spiritualmente e culturalmente per l’apostolato a cui ciascuna è chiamata, secondo le proprie attitudini.
Nel 1952 si apre l’Aspirantato che raccoglie ragazze che manifestano attrattiva per la vita religiosa.
Nel 1962 si apre lo Juniorato per le giovani suore, le quali dopo la prima professione temporanea attendono alla loro formazione religiosa e conseguono i titoli di studio necessari per espletare, poi, il loro lavoro apostolico nei diversi settori.
Quanto tempo è passato… come sono cambiati gli ambienti, le suppellettili, in confronto con quelli di ieri ma l’amore e la cura delle suore per i bambini è quello di sempre!!!